Spaghetti con tartufo, seppia e salsa di coniglio

Spaghetti con tartufo, seppia e salsa di coniglio dello chef Valerio Braschi del ristorante 1978

Ricetta

Per preparare gli spaghetti con tartufo, seppia e salsa di coniglio, cominciamo ad arrostire le carcassa di coniglio in forno a 250° per 30 minuti.

Trasferire tutto in una pentola, aggiungere il rosmarino, coprire con l’acqua, il vino e cuocere a fiamma bassa per 12 ore.

Setacciare il tutto, sgrassarlo e ridurlo dolcemente fino a quando diventerà sciroppo.

Frullare la seppia pulita (soltanto il corpo, non i tentacoli), setacciarla e stenderla fra 2 fogli di carta forno sottile. Sigillare la seppia sottovuoto e cuocere a bassa temperatura a 60° per circa 30 minuti.

Cuocere gli spaghetti in acqua bollente, risottarli in padella con la salsa di coniglio, mantecarli con il burro.

Impiattare la pasta, i veli di seppia e finire con il tartufo nero.


 
 
Piatto Primi
Difficoltà difficile
TOP CHEF
 
Ingredienti
  • g 320 di pasta
  • kg 2 di carcasse di coniglio
  • g 300 di seppia pulita
  • g 30 di tartufo nero
  • l 1 di vino bianco
  • Rosmarino qb
  • g 50 di burro