Latteruolo


Ricetta

Il latteruolo è un dolce della tradizione romagnola. In passato, questo dolce veniva preparato in occasione del corpus domini, quando i contadini lo portavano in dono ai padroni della loro terra. Il latteruolo ha dunque un’origine molto antica, tanto che è anche presente ne “La Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi, pubblicato nel 1891.

Ecco la ricetta!

 

Procedimento per il latteruolo

Versare il latte intero in un pentolino, accendere il fuoco e farlo bollire fino a quando non si sarà ridotto di circa la metà, un 1/2 litro scarso.

 

Rompere le uova e dividere i tuorli dagli albumi.

 

Mettere i tuorli all’interno di una ciotola insieme alle 2 uova intere e a 8 cucchiai di zucchero e sbattere il tutto con l’aiuto di una frusta oppure con uno sbattitore elettrico.

 

A questo punto, aggiungere al composto il latte ristretto e continuare a mescolare.

 

Versare 5 cucchiai di zucchero in uno stampo con buco in alluminio.

 

Far sciogliere lo zucchero direttamente all’interno dello stampo posizionandolo sopra a un fornello fino a quando lo zucchero sarà diventato caramello.

 

Distribuire il caramello su tutta la superficie dello stampo, quindi versarvi il composto del latteruolo.

 

Coprire con della carta stagnola e cuocere in forno a bagnomaria a 180 °C per circa 45/50 minuti.

 

Passato questo tempo, togliere la carta stagnola e terminare la cottura per altri 10-15 minuti.

 

La ricetta tradizionale prevede la cottura del latteruolo in stufa a legna per circa un’ora, coprendolo con una latta con sopra la brace ardente. 

 

Controllare la cottura con uno stuzzicadenti, che dovrà riemergere completamente pulito.

 

Una volto pronto, rimuoverlo dal forno e farlo raffreddare.

 

Per toglierlo dallo stampo, con l’aiuto di un coltellino staccare i bordi e capovolgerlo.


 
Piatto Dessert
Persone 6
Costo Basso
A base di latte
Difficoltà facile
 
Ingredienti
  • lt. 1 di latte intero
  • 6 tuorli
  • 2 uova intere
  • 8 cucchiai di zucchero
  • 5 cucchiai di zucchero (per caramellare lo stampo)