Pici cacio e pepe

pici-cacio-e-pepe

Ricetta

I pici cacio e pepe sono una vera e propria istituzione della cucina romana e laziale. È un piatto preparato con pochi ingredienti poveri e facilmente reperibili, ma che sprigiona un gusto inconfondibile.

I pici sono una sorta di grossi spaghetti fatti a mano, simili agli strozzapreti, e sono tipici della Toscana, in particolare delle provincie di Siena e della Val di Chiana e spesso sono chiamati anche umbricelli o umbrichelli.

Ecco la ricetta!

 

Procedimento per i pici cacio e pepe

Versare abbondante acqua in una pentola, aggiungere il sale e, una volta che sarà arrivata a ebollizione, cuocere i pici.

 

Grattugiare un grosso pezzo di pecorino toscano. Ricavare anche delle scaglie con l’aiuto di un coltello, da usare in seguito come guarnizione dei piatti di portata.

 

In una padella far fondere 2 noci di burro e aggiungere il pepe nero in grani.

 

Scolare i pici una volta pronti, versarli in padella con il burro fuso e il pepe e a questo punto aggiungere anche il pecorino toscano grattugiato.

 

Saltare la pasta così da condirla in modo omogeneo.

 

Quindi aggiungere una buona dose di pepe nero macinato al momento e togliere dal fuoco.

 

Impiattare e servire con l’aggiunta del pecorino tagliato a scaglie.


 
 
Piatto Primi
Persone 4
Costo basso
A base di pecorino, pepe, Pici
Difficoltà facile
 
Ingredienti
  • g. 400 di pici
  • pepe nero in grani q.b.
  • pepe nero macinato q.b.
  • 2 noci di burro
  • pecorino toscano q.b.
Consigli utili

I pici sono una sorta di grossi spaghetti fatti a mano, tipici della Toscana e in particolare delle provincie di Siena e della Val di Chiana, spesso chiamati anche umbricelli o umbrichelli.