Coniglio in umido alla romagnola

CONIGLIO IN UMIDO ALLA ROMAGNOLA

Ricetta

Il coniglio in umido della chef Caterina Magnanini è una ricetta molto tradizionale, in cui vengono utilizzati degli ingredienti molto semplici e delicati.

Il coniglio è uno di quegli alimenti che van bene per i grandi, per i piccoli è una carne molto dolce e delicata, consigliata molto nelle diete.

Ecco la ricetta!

 

Procedimento per il coniglio in umido alla romagnola

Lavare la carne  molto bene, sotto acqua corrente con aceto.

 

Quindi asciugare il coniglio con un panno di carta e tagliarlo in pezzi.

 

Posizionare i pezzi di carne direttamente a freddo nel tegame, tenendoli distanziati tra di loro.

 

Versare l’olio extravergine d’oliva e, a seguire, gli odori: il coniglio si sposa bene con il finocchietto selvatico, una foglia d’alloro, qualche fogliettina di salvia, aglio, sale e pepe.

 

Girare il coniglio e lasciarlo cuocere all’incirca un quarto d’ora a fiamma abbastanza viva.

 

Quando inizia a rosolarsi spruzzarlo con dell’aceto di vino bianco.

 

Dopo aver fatto sfumare l’aceto, coprire il coniglio con un coperchio e lasciarlo cuocere per 20 minuti circa.

 

Lavare i pomodori di Pachino e tagliarli a metà.

 

Aggiungerli alla carne e finire la cottura a fiamma bassa, fino a che il coniglio si sarà rosola creando una crosticina (ci vorranno 10 minuti).


 
 
Piatto Secondi
Persone 4
Costo basso
A base di coniglio
Difficoltà facile
TOP CHEF
 
Ingredienti
  • 1 coniglio
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 foglia d’alloro
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • aceto di vino q.n.
  • gr 200 di pomodori Pachino