Ciambella di Romagna


Ricetta

La ciambella di Romagna è un dolce della tradizione, appunto romagnola, preparato in occasione di ricorrenze. Ha la particolarità di non avere il buco, pur avendo il nome di ciambella, e la sua caratteristica è la consistenza biscottata e friabile.

 

Per la sua degustazione è perfetta intinta nel latte o anche nel vino o semplicemente da sola. Per quanto riguarda il vino, sarebbe perfetto in abbinamento il tipico vino Albana dolce prodotto nelle province romagnole di Forlì-Cesena e di Ravenna. Il suo nome non è soltanto quello di ciambella di Romagna ma è anche chiamata “brazadela” nel ferrarese.

 

Il fattore che la rende unica si può dire che sia la sua preparazione casalinga e a mano come si faceva un tempo dalle azdore.

 

PROCEDIMENTO PER PREPARARE LA CIAMBELLA DI ROMAGNA

Partiamo con il mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto consistente.

 

Una volta ottenuto l’impasto, lo porzioniamo in filoni e li modelliamo. Prendiamo una teglia e la imburriamo e infariniamo; questa ci serve come base su cui poggiare i nostri filoni. 

 

Posizioniamo sulla teglia i filoni e li spolveriamo con lo zucchero o la sua granella. 

 

Accendiamo il forno così da farlo scaldare, infine cuocere a forno moderato (180°C) per 25-30 minuti.

 

Buon appetito!


consigli di Cuoci Cuoci

Le farine

Questa settimana il Dott. Vercilli nel video ci parla delle farine, uno degli ingredienti principe della nostra alimentazione...

 
Piatto Dessert
Persone 4
Costo basso
A base di farina
Difficoltà facile
TOP CHEF
 
Ingredienti
  • kg. 1 di farina tipo “00”
  • g. 400 di zucchero semolato
  • g. 300 di burro
  • g. 400 circa di latte fresco
  • 10 tuorli d’uovo
  • g. 40 di lievito in polvere
  • profumo di vaniglia