Tortelli di pasta sfoglia ripieni di erbe selvatiche e “bruciatini” su cavolo cappuccio marinato


Ricetta

Tortelli di pasta sfoglia ripieni di erbe selvatiche e “bruciatini” su cavolo cappuccio marinato: un piatto degli chef Stefano Faccioli e Antonella Spadoni dell’agriturismo Cetro di Monte Petra.

Questi tortelli sono preparati con una pasta sfoglia fatta in casa e racchiudono un saporito ripieno a base di erbe selvatiche e bruciatini. I bruciatini sono una tipica pietanza romagnola composta da tocchetti di pancetta soffritti in olio e sfumati con aceto di vino. Solitamente i bruciatini sono accompagnati con del radicchio, che viene fatto saltare in padella insieme alla pancetta. I bruciatini sono un piatto che deriva dalla tradizione povera contadina, e un tempo, qualora si aveva la fortuna di avere la pancetta, erano considerati una vera e propria cena. Oggi, invece, i bruciatini sono serviti soprattutto come un contorno.

Ecco la ricetta!

 

Procedimento per i tortelli di pasta sfoglia ripieni di erbe selvatiche e “bruciatini” su cavolo cappuccio marinato

I tortelli non verranno cotti in acqua, bensì al forno: saranno sufficienti 5 o 6 minuti appena prima di essere serviti.

 

Il cavolo cappuccio sarà saltato per pochi istanti nell’aceto per poi essere lasciato a marinare nei propri succhi.

 

Al momento dell’impiattamento, un letto di cavolo, accuratamente sgocciolato, accoglierà i tortelli al forno.


 
 
Piatto Antipasti
Difficoltà media
TOP CHEF
 
Ingredienti
  • pasta sfoglia
  • erbe selvatiche
  • “bruciatini” romagnoli
  • cavolo cappuccio
  • aceto