Mezzi paccheri gragnanesi con ricciola, peperone e biscotto agerolese


Ricetta

Cuocere i peperoni in forno a 180° per 40 minuti. Spellarne la metà e frullarli per la salsa, l’altra metà tagliarla a julienne ed utilizzarla in ultimo per completare il piatto. Soffriggere uno spicchio d’aglio con olio d’oliva, aggiungere la  ricciola precedentemente tagliata a cubetti e i peperoni, dopodichè correggere con acqua di cottura. Mantecare con la pasta. Completare il piatto con la polvere di biscotto agerolese.


 
 
Piatto Primi
Persone 4
Costo medio
A base di paccheri
Difficoltà facile
TOP CHEF
 
Ingredienti
  • Paccheri 250 gr.
  • Ricciola 150 gr. tagliata a cubetti
  • 2 Peperoni rossi arrostiti e spellati
  • Biscotto agerolese 50 gr. spezzettato
Consigli utili

Rimaniamo in regione e scegliamo come abbinamento un Greco di Tufo che è uno dei grandi vitigni della Campania, talmente antico da essere coltivato da più di 2000 anni in quella che una volta era la Magna Grecia. Sarebbero stati i primi coloni giunti dalla Tessaglia sulle coste campane a portare in dote questo vigoroso vitigno. Durante l’eta Romana conobbe ancora più successo e divenne uno dei vini più apprezzati e bevuti dell’Impero. I profumi classici del Greco di Tufo sono intensi: pesca, mela cotogna, mandorle, miele e fiori gialli. È un vino sontuoso, anche elegante, con suggestioni minerali. Temperatura di servizio, 12-14°C.