Costoletta di vitello alla milanese


Ricetta

Incidere la pelle esterna della costoletta perché non si alzi durante la cottura, sistemarla tra due fogli di carta da forno ed appiattirla con il batticarne fino a renderla quasi trasparente.

Non salare ora per non togliere tenerezza alla carne.
Mettere le uova in un piatto fondo (sempre senza sale) e sbatterle bene, quindi immergervi la maxi costoletta, ad eccezione del “manico”.

Passare successivamente la carne nel pane grattugiato, premendo poi con il palmo della mano perché il pane aderisca bene e non si stacchi nel corso della cottura.

In un tegame largo scaldare il burro (non deve soffriggere!), alzare un poco la fiamma e, facendo mantenere sempre il colore biondo al burro, sistemarvi la costoletta.

Cuocerla sette o otto minuti per parte, in modo che risulti morbida e leggermente dorata. Nel frattempo saltare velocemente dei pomodorini, salarli e appoggiarli sulla rucola che servirà da letto per la costoletta.


 
 
Piatto Secondi
Difficoltà media
 
Ingredienti
  • 1 costoletta di vitello tagliata alta quanto l’osso
  • 100 g di burro
  • 2 uova
  • pane grattugiato grosso
  • sale
  • pomodorini e rucola
Consigli utili

Utilizzare soltanto carne di primissima qualità: l’ideale sarebbe quella fornita dai vitelli della Brianza e tolta dal quadrello (carré).
Ogni costoletta deve avere l’osso, cui la carne aderisce, “in banderuola”.